Ven. Lama Paljin Tulku Rinpoce – Iter monastico

ruota Lama

Iter monastico

Lama Paljin

Monaco italiano completamente ordinato nella tradizione Gelug del buddhismo tibetano e riconosciuto come Lama reincarnato nella Tradizione Drikung Kagyu.

 1978 – Incontra il buddhismo e inizia la ricerca spirituale.

 1982 – Diventa discepolo del ven. Geshe Nawang Yandak, abate del Monastero Samten Ling di Boudhanath , in Nepal. Il rapporto diretto con lui durerà diversi anni e s’interromperà con il trasferimento del Maestro a Taiwan.

 1984 – Conosce a Milano il ven. Geshe Tenzin Gonpo, direttore del Centro Ghe Pel Ling , e ne diventa il più stretto discepolo fino al decesso del Maestro avvenuto nel 1992.

 1984 – Segue per tre anni, in Italia e all’estero, gli insegnamenti Dzogchen di Chogyal Namkhay Norbu.

 1985 – Riceve l’iniziazione di Kalachakra in Svizzera da S.S. il XIV Dalai Lama e da quel momento segue, frequentemente, gli insegnamenti da lui impartiti in Europa e in India.

 1985 – Durante il Kalachakra, il ven. Geshe Tenzin Gonpo gli presenta il ven. Geshe Rabten, con cui resterà in connessione.

 1986 – Riceve insegnamenti sul Chod dal ven. Ciampa Lodro.

▪ 1987 – Riceve insegnamenti e iniziazioni sulle tecniche di guarigione dal ven. Gangchen Rinpoche (con il quale, in ottemperanza alle disposizioni di S.S. il XIV Dalai Lama, non ha attualmente relazioni).

 1987 – Seguendo l’indicazione ricevuta in meditazione, si reca in Ladakh e trova riscontro dell’esistenza in quella regione, nel 1600, del Lama Je Paljin, un eminente meditatore di tradizione Kagyü e Gelug. In quell’occasione, potrebbe già essere ufficialmente riconosciuto come la sua reincarnazione, ma non ritenendosi pronto rinuncia all’insediamento.

▪ 1988 – Riceve numerose iniziazioni sui differenti aspetti di Yamantaka dal ven. Denma Locho Rinpoche.

 1989 – Segue gli insegnamenti del ven. Tenzin Wangyal ,Maestro della tradizione bon-dzogchen.

 1991 – Con il nome di Tenzin Nying Je, viene ordinato novizio a Dharamsala dal ven. Geshe Tenzin Gonpo e dal ven. Thamthog Rinpoche.

▪ 1993 – Il 4 gennaio 1993 riceve la completa ordinazione monastica presso il Monastero di Sera Jey, in India, dal ven. Thamthog Rinpoche, dal quale avrà in seguito varie iniziazioni.

 1995 – Tornato in Ladakh, viene ufficialmente riconosciuto da Sua Eminenza Togdan Rinpoche , capo dei Lama Drikung Kagyüpa del Ladakh, come la reincarnazione di Drubwang Je Paljin e diventa detentore del trono del Monastero di Atitse. La cerimonia d’insediamento si è svolta il 14 luglio 1995, alla presenza di 180 monaci e numerosi laici, ed è documentata da foto e filmati.

 1996 – Riceve la trasmissione dei sei yoga di Naropa dal ven. Karbupa Khenpo Sonam Thempel, un importante yogi che allora viveva isolato in una grotta ai piedi della montagna himalayana.

▪ 1997 – Riceve insegnamenti da Sua Santità Chetsang Rinpoche, capo della tradizione Drikung Kagyü , e da S.E. Togdan Rinpoche, una delle figure più autorevoli del lamaismo contemporaneo ladakho.

 2001 – Riceve insegnamenti dal ven. Garchen Rinpoche , reggente dei Monasteri di Mgar in Tibet.

▪ 2002 – Riceve insegnamenti di Lam Rim dal ven. Kalcen Lobsang Tsepel, considerato uno dei più autorevoli Maestri di Lam Rim del Ladakh.

 2006 – Riceve la completa iniziazione di Kalachakra, secondo la Tradizione Jonang, dal ven. Khenpo Kunga Sherab Rinpoche, abate del monastero Jamdha, in Tibet.

 2013 – Riceve da Sua Santità Chetsang Rinpoche l’iniziazione del “Phowa” Drikung.

 Fino a oggi – Ha inoltre ricevuto trasmissioni e/o iniziazioni da qualificati Maestri del Buddhismo tibetano e segue,quando possibile, gli insegnamenti,in Europa e in India, di Sua Santità il XIV Dalai Lama e di Sua Santità il XXXVII Chetsang Rinpoche.

Resta in contatto con noi per essere aggiornato su eventi e novità in programma